Vai al men¨ principale Vai al men¨ secondario Vai ai contenuti Vai a fondo pagina
Liceo Statale "Gaio Valerio Catullo" di Monterotondo (Roma)
LICEO STATALE
"GAIO VALERIO CATULLO"
CLASSICO   LINGUISTICO   SCIENZE UMANE
Via Tirso, 19 - 00015 Monterotondo (RM) - Tel 06 121127060
PEO: RMPC40000T@istruzione.it - PEC: RMPC40000T@pec.istruzione.it
Dirigente Scolastico Prof.ssa Maria Teresa Massimetti
Liceo Statale "Gaio Valerio Catullo" di Monterotondo (Roma)
Liceo Statale "Gaio Valerio Catullo" di Monterotondo (Roma)
LICEO STATALE
"GAIO VALERIO CATULLO"
CLASSICO   LINGUISTICO   SCIENZE UMANE
Visualizza circolare
MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL'UNIVERSIT└ E DELLA RICERCA
UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO
Liceo Statale "Gaio Valerio Catullo"
Classico ľ Linguistico ľ Scienze Umane
Via Tirso 19, Monterotondo (Rm)

Oggetto: Giornata in ricordo delle FOIBE 2020
Protocollo/Numero: 194
Pubblicata il: 10/02/2020
Destinatari: Docenti, Studenti
Plessi: Liceo Statale "Gaio Valerio Catullo" di Monterotondo

CIRCOLARE N.194

Monterotondo, 10 febbraio 2020

 

Ai DOCENTI

Agli STUDENTI

 

OGGETTO: Giornata in ricordo delle FOIBE 2020

 

Con la legge n. 92 del 30 marzo 2004, il Parlamento italiano ha ufficialmente riconosciuto il 10 febbraio quale "Giorno del Ricordo", con l'obiettivo di conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell'esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale.

 

“ll Giorno del ricordo contribuisce a farci rivivere una pagina tragica della nostra storia recente, per molti anni ignorata, rimossa o addirittura negata: le terribili sofferenze che gli italiani d'Istria, Dalmazia e Venezia Giulia furono costretti a subire sotto l'occupazione dei comunisti jugoslavi.

Queste terre, con i loro abitanti, alla fine della seconda guerra mondiale, conobbero la triste e dura sorte di passare, senza interruzioni, dalla dittatura del nazifascismo a quella del comunismo. Quest'ultima scatenò, in quelle regioni di confine, una persecuzione contro gli italiani, mascherata talvolta da rappresaglia per le angherie fasciste, ma che si risolse in vera e propria pulizia etnica, che colpì in modo feroce e generalizzato una popolazione inerme e incolpevole.

La persecuzione, gli eccidi efferati di massa - culminati, ma non esauriti, nella cupa tragedia delle foibe - l'esodo forzato degli italiani dell'Istria della Venezia Giulia e della Dalmazia fanno parte a pieno titolo della storia del nostro Paese e dell'Europa. Si trattò di una sciagura nazionale alla quale i contemporanei non attribuirono - per superficialità o per calcolo - il dovuto rilievo. “ (Dal messaggio del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella)

 

Si invitano docenti e studenti ad approfondire la conoscenza di quegli avvenimenti e puntare al superamento di preconcetti e risentimenti, per rendere davvero giustizia alle vittime e a tutti coloro che, con grande dolore, non ebbero altra scelta che la via dell’esilio

 

 

 

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

Maria Teresa Massimetti

(Firma autografa omessa ai sensi dell’art.3, comma 2 del D.lgs n.39/1993)


Anno scolastico: 2019/2020
Responsabile e titolare del procedimento: Dirigente Scolastico
Incaricato/a del procedimento: Dirigente Scolastico

 Visualizzazioni: 241Stampa la circolare 
HTML5+CSS3
Copyright © 2007/2020 by www.massimolenzi.com - Credits
Utenti connessi: 2574
N. visitatori: 3998689